Apologia dell’ateismo#8

I concetti fondamentali o categorie, per sé soli, ci permettono perciò di asserire tutto al più la mera possibilità d’una cosa, non la sua realtà. Ma perché di questo possibile sia permesso di asserire altresì che è reale, occorre l’attestazione della percezione.
 

 

ApologiaG. Rensi, “Apologia dell’ateismo”.

In versione cartacea (http://goo.gl/0Ypm0R)
Google Play .EPUB (http://goo.gl/9FN3Mq)
Amazon .MOBI (http://goo.gl/4Kjc9r)


[Other books by G. Rensi]

«L’ateismo è una religione; perché l’essenza di questa sta nel preoccuparsi della realtà ultima. Per molto tempo Dio fu un possibile. Cioè una specie d’uomo per quanto superiore, una forma personale per quanto eccelsa, una cosa, insomma, per quanto immensa e strapotente, suscettibile di manifestarsi nello spazio e nel tempo. Così stava la cosa, per esempio, nel mondo omerico o biblico, dove Dio appare, si manifesta. Così, forse, per il pensiero comune. Ma il pensiero filosofico, s’accorse ben presto che quello non era Dio. Gli tolse così ogni limitazione, lo fece divenire eterno, immutabile e onnipresente, cioè lo collocò fuori dello spazio e del tempo; con una parola sola, lo fece diventare infinito. Ma con ciò gli tolse tutti i caratteri dell’Essere. Veramente, come ci rappresenta Nietzsche, Dio è morto per le sue contraddizioni».

Certamente l’Apologia dell’ateismo è un saggio pienamente filosofico. Ma come negare che la compromissione dell’individuo nella sua chiara ricerca della Verità, per Rensi, non corrisponda anche a una missione laica, a una critica feroce al sistema unitario e assoluto propugnato dallo Stato etico e fascista.

Questa edizione è stata corretta dei refusi presenti nel testo originale e completata con alcune note per un utile approfondimento del testo.
Questa edizione digitale interattiva include: note e capitoli interattivi; notizie sull’Autore; notizie sul libro; una interessantissima tag cloud del libro e un link per connettersi alla comunità Goodreads, chiedere informazioni e condividere commenti e opinioni.

Capitoli:

  • Nota alla presente edizione
  • Apologia dell’ateismo
    Avvertenza
    Che cosa è Essere
    Dio è il non-Essere
    Gli attributi di Dio
    I falsi Dio
    Estetica, etica e religione dell’ateismo
  • Note

Apologia dell’ateismo#2

Devo scusarmi se la semplice e rigorosa dimostrazione che darò di tutto ciò urterà vivamente i credenti di vario ordine, i negatori d’ogni tinta dell’ateismo; mi duole offendere costoro; e offenderli tanto più in quanto la dimostrazione di tutto ciò è semplicissima, chiarissima, inoppugnabile. Ma non si può farne a meno, ché la logica lo esige.
 

 

ApologiaG. Rensi, “Apologia dell’ateismo”.

In versione cartacea (http://goo.gl/0Ypm0R)
Google Play .EPUB (http://goo.gl/9FN3Mq)
Amazon .MOBI (http://goo.gl/4Kjc9r)


[Other books by G. Rensi]

«L’ateismo è una religione; perché l’essenza di questa sta nel preoccuparsi della realtà ultima. Per molto tempo Dio fu un possibile. Cioè una specie d’uomo per quanto superiore, una forma personale per quanto eccelsa, una cosa, insomma, per quanto immensa e strapotente, suscettibile di manifestarsi nello spazio e nel tempo. Così stava la cosa, per esempio, nel mondo omerico o biblico, dove Dio appare, si manifesta. Così, forse, per il pensiero comune. Ma il pensiero filosofico, s’accorse ben presto che quello non era Dio. Gli tolse così ogni limitazione, lo fece divenire eterno, immutabile e onnipresente, cioè lo collocò fuori dello spazio e del tempo; con una parola sola, lo fece diventare infinito. Ma con ciò gli tolse tutti i caratteri dell’Essere. Veramente, come ci rappresenta Nietzsche, Dio è morto per le sue contraddizioni».

Certamente l’Apologia dell’ateismo è un saggio pienamente filosofico. Ma come negare che la compromissione dell’individuo nella sua chiara ricerca della Verità, per Rensi, non corrisponda anche a una missione laica, a una critica feroce al sistema unitario e assoluto propugnato dallo Stato etico e fascista.

Questa edizione è stata corretta dei refusi presenti nel testo originale e completata con alcune note per un utile approfondimento del testo.
Questa edizione digitale interattiva include: note e capitoli interattivi; notizie sull’Autore; notizie sul libro; una interessantissima tag cloud del libro e un link per connettersi alla comunità Goodreads, chiedere informazioni e condividere commenti e opinioni.

Capitoli:

  • Nota alla presente edizione
  • Apologia dell’ateismo
    Avvertenza
    Che cosa è Essere
    Dio è il non-Essere
    Gli attributi di Dio
    I falsi Dio
    Estetica, etica e religione dell’ateismo
  • Note

La morale dei positivisti


Roberto Ardigò

La morale dei positivisti

Acquista su Amazon:
Edizione cartacea
Edizione digitale

 


[Other books by R. Ardigò]

Ardigò propone in quest’opera il fondamento di un’etica moderna e universale, in grado di salvare la società dalle aberrazioni religiose e idealistiche.
«Il positivismo salva scientificamente la moralità», afferma l’Autore in questo libro; e dalla paura della morte, probabilmente.
Roberto Ardigò fu il più importante filosofo positivista italiano, trattò per primo l’importanza di un metodo scientifico per le nuove discipline psicologiche e pedagogiche e criticò pubblicamente lo stato di censura del pensiero imposto dalla dottrina cattolica. In questo testo applica alla propria riflessione morale un metodo scientifico, scevro da prescrizioni ideologiche e solido nella propria impostazione naturale, o naturalistica.

Questa edizione riprende l’intera opera pubblicata nel 1889, ne corregge alcuni refusi e la integra di alcune note redazionali bibliografiche e di un indice analitico degli autori citati, elementi originariamente non presenti e introdotti ora a beneficio del lettore.
Questa edizione digitale interattiva include: note e capitoli interattivi; notizie sull’Autore; notizie sul libro; una interessantissima tag cloud del libro e un link per connettersi alla comunità Goodreads, chiedere informazioni e condividere commenti e opinioni.

Capitoli:

  • Nota alla presente edizione
  • La morale dei positivisti

    LIBRO PRIMO

    Introduzione

    Parte prima

    Capo I
    Capo II
    Capo III
    Capo IV
    Capo V
    Capo VI
    Capo VII

    Parte seconda

    Capo I
    Capo II
    Capo III
    Capo IV

    Parte terza

    Capo I
    Capo II
    Capo III
    Capo IV
    Capo V
    Conclusione

    LIBRO SECONDO

    Introduzione

    Parte prima

    Capo I
    Capo II

    Parte seconda

    Capo I
    Capo II

    Parte terza

    Capo I
    Capo II

    Parte quarta

    Capo I
    Capo II
    Capo III
    Conclusione
  • Note

Apologia dell’ateismo

Giuseppe Rensi

Apologia dell’ateismo

Acquista su Amazon:
Edizione cartacea
Edizione digitale

 


[Other books by G. Rensi]

«L’ateismo è una religione; perché l’essenza di questa sta nel preoccuparsi della realtà ultima. Per molto tempo Dio fu un possibile. Cioè una specie d’uomo per quanto superiore, una forma personale per quanto eccelsa, una cosa, insomma, per quanto immensa e strapotente, suscettibile di manifestarsi nello spazio e nel tempo. Così stava la cosa, per esempio, nel mondo omerico o biblico, dove Dio appare, si manifesta. Così, forse, per il pensiero comune. Ma il pensiero filosofico, s’accorse ben presto che quello non era Dio. Gli tolse così ogni limitazione, lo fece divenire eterno, immutabile e onnipresente, cioè lo collocò fuori dello spazio e del tempo; con una parola sola, lo fece diventare infinito. Ma con ciò gli tolse tutti i caratteri dell’Essere. Veramente, come ci rappresenta Nietzsche, Dio è morto per le sue contraddizioni».

Certamente l’Apologia dell’ateismo è un saggio pienamente filosofico. Ma come negare che la compromissione dell’individuo nella sua chiara ricerca della Verità, per Rensi, non corrisponda anche a una missione laica, a una critica feroce al sistema unitario e assoluto propugnato dallo Stato etico e fascista.

Questa edizione è stata corretta dei refusi presenti nel testo originale e completata con alcune note per un utile approfondimento del testo.
Questa edizione digitale interattiva include: note e capitoli interattivi; notizie sull’Autore; notizie sul libro; una interessantissima tag cloud del libro e un link per connettersi alla comunità Goodreads, chiedere informazioni e condividere commenti e opinioni.

Capitoli:

  • Nota alla presente edizione
  • Apologia dell’ateismo
    Avvertenza
    Che cosa è Essere
    Dio è il non-Essere
    Gli attributi di Dio
    I falsi Dio
    Estetica, etica e religione dell’ateismo
  • Note